Per progettare i nuovi servizi di assistenza agli ammalati di Alzheimer a Pescara

siamo partiti da alcune riflessioni su quanto, ad oggi, si sta facendo nel mondo per chi è affetto da questo terribile morbo.

Cos’è la malattia di Alzheimer

L’Alzheimer è la forma più comune di demenza senile, uno stato provocato da una alterazione delle funzioni cerebrali.

Colpisce la memoria nella prima fase della malattia e degenera fino all’incapacità a riconoscere i propri stessi cari.

In fase avanzata, colpisce anche le funzioni cognitive fino alla inabilità a compiere normali e semplici gesti quotidiani.

Una vita che si spegne pian piano, quella del malato di Alzheimer, che rischia di trovarsi privato anche delle piccole gioie quotidiane, dei sorrisi e dell’amore dei suoi cari, ormai stremati dalla fatica e dal dolore.

46 milioni di persone affette da morbo di Alzheimer nel mondo di cui 1,2 milioni circa in Italia.

Gli esperti ci dicono che questi numeri, che già spaventano, sono destinati a crescere rapidamente!

È per questo che sta crescendo anche la mobilitazione, al fine di trovare modi migliori e più efficaci per affrontare tale malattia.

La Giornata Mondiale dell’Alzheimer

Il 21 Settembre 2019 è ricorsa la XXVI Giornata Mondiale dell’Alzheimer.

In tale occasione, in diverse città sono stati organizzati incontri ed eventi.

Andiamone a vedere alcune che, a nostro avviso, sono state particolarmente interessanti ed innovative.

Come hanno celebrato al giornata dell’Alzheimer a Treviso

Dal 13 al 15 Settembre 2019 a Treviso si è tenuta l’Alzheimer Fest, “una festa aperta a tutti: sani e meno sani“.

Una festa aperta a malati, familiari, operatori che, a vario titolo, lavorano con loro ma anche a tutti i cittadini non coinvolti direttamente.

I medici presenti, senza camice per avere un approccio meno “ospedaliero”, si sono occupati della divulgazione della conoscenza di questa forma di demenza.

Hanno partecipato anche artisti, ad allietare le giornate con dipinti, musica, fotografie e sculture.

Sono stati ideati giochi e laboratori che hanno permesso, a chiunque volesse provare, di mettersi nei panni dei malati e comprendere come loro percepiscono la realtà.

Per dare un tono di maggior leggerezza sono state svolte altre iniziative quali concerti, mostre, passeggiate in gruppo, balli, esposizioni.

Tale evento, quindi, ha voluto evidenziare l’importanza di far gruppo intorno ai malati e alle loro famiglie per non farli sentire soli.

Il motto dell’Alzheimer Fest 2019 è stato “Di amore non sono vecchio”, proprio a sottolineare che la vita emotiva di questi malati non invecchia e non degenera!

La giornata mondiale dell’Alzheimer vista da Ikea e Skanska

Ci piace pensare che sia stato proprio l’amore, a far nascere un progetto ideato dal gigante dei mobili svedese Ikea in collaborazione con Skanska: costruire case ad hoc per i malati di Alzheimer.

Alcuni gli accorgimenti appositamente pensati nelle nuove case:

§    non ci sono specchi o pavimenti dai colori scuri che potrebbero spaventare o confondere i pazienti;

§    le cucine sono equipaggiate con strumentazioni rigorosamente all’antica, come pomelli e interruttori;

§    all’esterno ci sono “giardini terapeutici” e “circoli per socializzare”.

Il progetto di Assistenza Alzheimer della Rsa di Montecosaro “Santa Maria in Chienti” (Gruppo Kos)

Di tutt’altra natura il progetto ideato dai medici della Rsa di Montecosaro “Santa Maria in Chienti” di Santo Stefano Riabilitazione (Gruppo Kos).

Essi hanno voluto sperimentare e dimostrare l’importanza dell’utilizzo della pet therapy con gli anziani ricoverati, adottando una cagnolina appositamente addestrata.

Il progetto “Pensare e ricordare a 6 zampe” si è sviluppato con l’obiettivo di evocare e rinforzare sentimenti positivi; migliorare il tono dell’umore e aumentare il benessere psico-fisico dei pazienti.

L’animale funge per gli anziani soprattutto da “stimolo sensoriale”, “supporto emozionale” e “catalizzatore sociale”.

Gli stessi medici hanno avviato anche un programma specifico per chi soffre di Alzheimer. Prendersi cura della cagnolina dandole da mangiare, portarla a passeggio, spazzolarla sono compiti che rappresentano stimoli a “fare”.

Uscire per la passeggiata all’esterno consente, invece, di mettere in moto processi più complessi, come provare un percorso intorno alla struttura e ricordare la strada.

I risultati sono stati tangibili: l’atteggiamento e l’autonomia psicomotoria sono migliorati così come il buon umore e la qualità della vita in struttura.

I nostri nuovi servizi dedicati per l’assistenza ai malati di Alzheimer a Pescara

Con le cifre in continuo aumento, sta diventando una necessità impellente della società intera, non solo dei Medici ed Operatori, quella di cercare e trovare nuovi modi per affrontare le difficoltà e alleviare le sofferenze provocate dall’Alzheimer.

Il centro di assistenza anziani di Pescara “TIaiutiAMO” nell’ambito della sua offerta di servizi si occupa anche di assistenza a persone affette da deficit cognitivo.

Per questo ha deciso di dedicare servizi specifici che ha denominato “assistenza Alzheimer Pescara”

Aiutiamo le famiglie a trovare soluzioni personalizzate, costruite sulle esigenze del malato e dei familiari che se ne prendono cura.

Non solo, dunque, assistenza sostitutiva e integrativa a quella familiare svolta da operatrici ed operatori d’aiuto qualificati, ma:

§    sedute di sostegno e supporto psicologico a familiari in stato di stress e difficoltà nell’accudimento della persona anziana e/o non autosufficiente;

§    trattamenti Socio Assistenziali non farmacologici rivolti a soggetti colpiti da demenza, consistenti nell’apprendimento di strategie compensatorie e nello sfruttamento delle abilità residue al fine di contrastare il decorso degenerativo

§    Pet Therapy, con interventi assistiti dagli animali a domicilio e specificamente pensati per anziani, disabili, affetti da demenza, autismo;

Tutti siamo e dobbiamo sentirci protagonisti perché, nel fare anche nostro il motto dell’Alzheimer Fest, “Di amore non siamo e non saremo mai vecchi”

Per avere maggiorni informazioni sui servizi “assistenza Alzheimer Pescara” contattati al numerio Tel: 085 2038539 oppure vieni a trovarci in Piazza dello Spirito Santo, 33 a Pescara – oppure compila il nostro modulo di contatto.

Se lo vorrai verremo da te per una consulenza gratuita.

Nuovi servizi di assistenza Alzheimer a Pescara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *